Attività e Consulenza

PSICOLOGIA – Nel mio studio a Padova, come psicologa, ti posso aiutare per affrontare queste problematiche:

  • Prevenzione ed individuazione di situazioni a rischio di violenza, aggressioni, maltrattamento e abuso. Sono specializzata nella valutazione del rischio e degli interventi per vittime di  violenza nelle relazioni affettive, di violenza di genere, mobbing e molestie sessuali..
  • Riconoscimento e gestione delle relazioni aggressive, violente e conflittuali di coppia, al momento della separazione e aggressioni sul posto di lavoro.
  • Disturbo post-traumatico da stress (PTSD).
  • Disturbi da stress estremo: rifugiati, richiedenti asilo e/o vittime di violenza.
  • Tutela delle persone fisiche: amministratore di sostegno (AdS).

CONSULENZA – Posso offrire una competenza utile nelle Consulenze tecniche di parte (CTP) nei casi di: 

  • Risarcimento dei danni nei casi  di violenza domestica, molestie sessuali e stalking.
  • Separazioni, affidi e valutazione delle competenze genitoriali (anche in un’ottica transculturale).
  • Perizie, nell’ambito del Diritto Canonico, nei procedimenti di richiesta di nullità matrimoniale.

CRIMINOLOGIA – L’esperienza  che ho maturato in ambito criminologico mi consente di occuparmi di questi ambiti:

  • Valutazione, trattamento e interventi rivolti a imputati e/o condannati per i reati di stalking, maltrattamenti, violenza e abuso sessuale, pedopornografia e pedofilia.
  • Valutazione del rischio di recidiva.
  • Valutazione della pericolosità sociale.
  • Risk assessment e risk management della violenza e delle aggressioni sul posto di lavoro (abilitato Dlgs 81/08-Criterio 2E)

MEDIAZIONE – L’esperienza che ho maturato nella mediazione mi consente di occuparmi di questi ambiti:

  • Mediazione civile in ambito sanitario (istituzionale-organizzativo).
  • Interventi di Mediazione familiare.

Detraibilità spese per prestazioni psicologiche e psicoterapeutiche

Le prestazioni rese da psicologi e psicoterapeuti per finalità terapeutiche sono state equiparate dal Ministero della Salute alle prestazioni sanitarie rese da un medico. Pertanto per i soggetti che le ricevono è prevista la loro detraibilità,  ai sensi dell’art. 15 – comma 1 lettera c) del TUIR (Dpr 917/86), all’interno del quadro oneri detraibili della dichiarazione Unico anche in assenza di prescrizione medica e anche se l’oggetto della ricevuta sanitaria rilasciata non riporta la dicitura “sanitaria” ma solo i riferimenti all’attività psicologica o psicoterapeutica prestata.